22/03/2004 - Altri articoli dello stesso autore Romolo Limortacci
La Scoperta dell'America
Sul 'Superficiale' abbiamo già avuto la possibilità di conoscere la scrupolosità razionale del prof. Romolo Limortacci, esimio esperto di storia antica, moderna, contemporanea e futura.
D'importanza capitale è il suo celeberrimo saggio 'Il sogno americano lo faccio in America, quello bulgaro in Bulgaria', scritto nel 1979, ove il Distinto Prof, con malinconico splendore, narra la storia dell'America, paese in cui risiedono 1234 suoi parenti diretti.
Nel 1978, infatti, il prof. Limortacci visitò New-York, dove accumulò 150 milioni di lire, vendendo agli abitanti del posto due sacchi pieni di sabbia, raccolta presso la spiaggia di Ostia e spacciata come la polvere magica che trasforma l'americano comune nel Papa. Con i soldi guadagnati, si comprò una cattedra a Little Italy e cominciò a insegnare storia americana ai giocatori delle tre campanelle del quartiere, nel retrobottega del negozio 'I babà a colazione' di Benito Gennaro 'O Lazzarone.
Le lezioni raggiunsero un tal livello di incantevole poesia e sottile leggiadria, da venir pubblicate nel saggio del 1979 sopra menzionato. Estrapoliamo ora dal saggio una breve parte con le nuove aggiunte dell'ultima edizione, ringraziando Orondo il Biondo per averci concesso il permesso della pubblicazione.
08/04/2003 - Altri articoli dello stesso autore Romolo Limortacci
La Seconda Guerra Mondiale
La Redazione de Il Superficiale è orgogliosa di poter contare sulle lezioni dell'emerito professore Romolo Limortacci, docente di Storia antica, moderna, contemporanea e futura presso l'Università del Pesce Fritto di Roma.
Laureatosi nel 1967 in Odontoiatria, dopo il fondamentale incontro a Cernobbio con Gianduia Balengo, comprese di aver sbagliato strada nella sua vita: 'ahò, me so' rotto er cazzo de denti de 'sti coioni, mò vado e me 'nsegno storia'. Queste le parole con cui prese la decisione più importante della sua esistenza.
Questo sito viene aggiornato in base alla disponibilità degli autori (e all'esito della loro continua lotta contro la propria pigrizia); non è in alcun modo un periodico né un prodotto editoriale. Termini quali "redazione" o "articoli" sono da intendersi in modo del tutto scherzoso e autoironico, così come l'espressione "periodico per l'uomo mediocre" con cui talvolta viene definito il sito stesso. I commenti sono di responsabilità dei rispettivi autori.

Dove non specificato altrimenti, i testi di questo sito sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons Ciò, in estrema sintesi, significa che potete utilizzare liberamente i contenuti di questo sito a fini non commerciali. Ogni contenuto estraneo al dominio de "Il Superficiale" non è soggetto alla licenza sopra citata ed appartiene al rispettivo autore. Email: ilsuperficiale@ilsuperficiale.it
Indice del NumeroIndice del Numero

Lo zombie della porta accanto
Clicca sulla locandina per vederla ingrandita


Rassegna stampa: quello che avreste potuto leggere sul Superficiale e invece è successo davvero
Aggiornata all'11 ottobre 2011



Twitter Updates

    follow me on Twitter






    È necessario Adobe Flash Player per visualizzare questo contenuto